Che cos’è il game design e di cosa si occupa un game designer?

corso-gestire-stress-lavorativo-stare-meglio-a-lavoro_barra-titolo
Cos’è il visual merchandising? Come può aiutare le vendite?
3 agosto 2021

Che cos’è il game design e di cosa si occupa un game designer?

Fino a pochi anni fa il programmatore che si occupava della creazione del codice per lo sviluppo del videogame era al tempo stesso anche designer, animatore, artista e storyteller. Tante figure tutte riunite in un’unica persona.

Questo succedeva poiché il mercato dei videogiochi era piuttosto di nicchia e il business legato al mondo ludico online non era così fiorente. Oggi giorno le cose sono cambiate, i giochi sono aumentati di numero così come l’interesse per gli stessi. La qualità è sempre più alta, l’hardware più avanzato, anche le aspettative dei gamer sono sempre più elevate. Ecco perché con gli anni è nata una figura in grado di soddisfare la crescente domanda, ovvero quella del game designer.

Chi è il game designer e quali mansioni svolge

Il game designer è una figura molto trasversale che ha l’obiettivo di coordinare tutti i professionisti che si occupano dello sviluppo del videogioco affinché questi interpretino al meglio il concept di partenza. Ecco perché spesso il game designer deve possedere diverse competenze che vanno al di là delle basi della programmazione e che coinvolgono aspetti decisamente più creativi, come la scelta della musica o il character design. 

Sicuramente il ruolo principale risiede nel trovare un’idea originale, definendo i contenuti e i sistemi di punteggio, creando un sistema che sia coerente in ogni sua parte, oltre che una storia in grado di coinvolgere l’utente. Una volta fatto questo il ruolo del designer consiste nel riuscire a trasmettere l’idea a tutti i membri del team che si occuperanno della realizzazione vera e propria. Quindi, il designer deve essere in grado di dirigere tutta la squadra. Oltre a questo aspetto un grosso ruolo lo gioca l’analisi dei competitor, che in questo caso saranno altri videogiochi simili a quello che si sta sviluppando. Il game designer deve essere in grado di identificare i possibili miglioramenti e tutti gli errori, così da perfezionare il suo prodotto.

Come diventare game designer

Per diventare game designer è estremamente importante possedere alcune caratteristiche, tra cui:

  • conoscenza di base della programmazione e dei principali linguaggi
  • conoscenza della lingua inglese
  • padronanza delle dinamiche e dei flussi di produzione di un videogame
  • conoscenza di giochi tradizionali e classici
  • utilizzo di strumenti per la grafica
  • capacità statistiche e matematiche
  • creatività

Come puoi immaginare non esiste un percorso universitario specifico in grado di affrontare tutti questi aspetti, anche se molti preferiscono orientarsi verso l’informatica così da acquisire fin da subito le competenze di coding. Molti game designer provengono da contesti umanistici e hanno affiancato a questi un corso di game design così da specializzarsi maggiormente sulla materia. Con Cecop proponiamo un corso online che ti spiegherà le basi di Unity e in cui imparerai a trattare gli aspetti della grafica 3D e della programmazione degli script. 

Un ultimo punto molto importante da considerare è la gavetta. Come avrai notato il game design è molto complesso e sebbene sia indispensabile conoscerne la teoria, la pratica sul campo dà una marcia in più, ad esempio iniziando come tester.